Oltre 300 le persone presenti ieri in piazza dei Cavalieri per la manifestazione indetta da Priorità alla Scuola con la co-organizzazione dei Cobas della Scuola di Pisa.  Gli interventi sono stati tutti fortemente critici verso le blande prese di posizione della ministra Azzolina relativamente alla riapertura delle scuole a settembre. Risulta infatti assolutamente incomprensibile come a fronte di spese miliardarie in campo militare alla scuola vengano destinati pochi spiccioli. È un atteggiamento offensivo che dimostra il disinteresse di tutto il governo riguardo al futuro del mondo dell'istruzione. I Cobas saranno sempre in piazza a sostenere le rivendicazioni di chi la scuola la vive come protagonista assoluto, cioè docenti, personale Ata, collaboratori scolastici, genitori, studentesse e studenti. Ogni soluzione che non contempli il rientro a scuola in presenza e in sicurezza sarà prontamente rispedita al mittente.  Per i COBAS SCUOLA di Pisa      Giuseppe Saraceno